L’elogio ai papà di Johan Bavman

papà_svedesi

Questo è il progetto fotografico di Johan Bavman chiamato Swedish Dads, che parla di padri alle prime armi, di papà alle prese con il lavoro riconosciuto come il più difficile del mondo, quello della mamma, o meglio quello che,nella maggior parte dei paesi,per legge durante il primo anno di vita dei bambini è praticamente limitato alle mamme.

Si perché loro rimangono pur sempre i papà e in queste foto dimostrano di esserlo a tutti gli effetti, anche se con le loro imperfezioni diciamocelo.

Con Swedish Dads Johan Bavman parla della Svezia e della desiderata ma soprattutto riconosciuta parità di diritti tra uomini e donne, lo dimostra lo stesso Welfare svedese che con il congedo parentale consente di stare a casa con i figli per 480 giorni retribuiti, 60 dei quali devono essere usufruiti di padri altrimenti vanno persi.

Il fotografo vuole inoltre testimoniare quanto può essere, si impegnativo, ma anche molto divertente fare il papà a tempo pieno.

There are two aims to this project. The first is to describe the background to Sweden’s unique parental allowance. The second is to inspire other fathers – in Sweden, and further afield – to consider the positive benefits of such a system.

papà_svedesi
papà svedesi
papà svedesi
papà svedesi
papà svedesi

Lascia un commento