La rappresentazione fisica della negazione dei diritti umani di Choi Xooang

Quello che trasmettono queste opere, oltre alla profonda ammirazione per le capacità dell’artista, non sono sicuramente sensazioni piacevoli.

Angoscia,oppressione, desolazione, paura, timore, inquietudine, impotenza, ed è proprio questo ciò che Choi Xooang vuole farvi provare, perché al di là del grande lavoro artistico e artigianale c’è un messaggio di denuncia, denuncia della negazione nei paesi asiatici dei diritti umani.

Così lo scultore e artista coreano, classe 1975, lavora dando forma e, in modo positivamente spaventoso, dà quasi vita alle sue sculture, fatte in resina e colorate con colori ad olio.

Esseri mutati a causa delle condizioni in cui sono costretti a vivere,senza arti, bocche, corpi senza teste e teste senza corpi, privati non solo dei loro diritti umani, ma delle loro stesse sembianze umane, proprio perché di umano ne rimane poco.

Lo trovate anche su Facebook come: Xooang Choi Studio.

sculture resina umane
scultura uomo resina
scultura resina
sculture teste umane
sculture in resina umane
sculture in resina realistiche
sculture persone in resina

Lascia un commento